About

Arpista, compositrice e produttrice, Floraleda Sacchi fa parte di una nuova generazione di musicisti d’avanguardia che vanno oltre le convezioni e gli stili come mostrano i suoi spettacoli e i suoi dischi per etichette come Decca, Deutsche Grammophon e Amadeus Arte.

Floraleda contribuisce nel portare il linguaggio classico nel 21° secolo, in particolare combinandolo con la tecnologia e i nuovi media.

Ha suonato in tutoli mondo, vinto 16 premi in competizioni musicali internazionali e riconoscimenti tra cui un Latin Grammy categoria “Best Classical Album” nel 2018.

Harpist, composer and producer, Floraleda Sacchi is part of a new avant-garde generation of musicians who go beyond conventions and styles as shown by her live shows and recordings for labels such as Decca, Deutsche Grammophon and Amadeus Arte.

Floraleda has contributed to bringing the Classical idiom into the 21st century, notably with combining it with technology and new media.

She played all over the world, won prizes at 16 international music competitions and several awards: among them, in 2018, a Latin Grammy, “Best Classical Album” category.

Italiano-Biografia estesa

Floraleda Sacchi è riconosciuta dalla critica come una delle più interessanti arpiste sulla scena internazionale:
Floraleda s’inventa un capitolo affascinante della storia moderna dell’arpa” (La Repubblica), “la miglior arpa che abbiate mai sentito” (American Record Guide) “l’arpa di Floraleda si sposa particolarmente bene alla logica minimalista” (The Indipendent)…

Floraleda ha inciso oltre trenta album, molti dei quali per le principali major discografiche (Decca, Deutsche Grammophon, Universal Music, Brilliant Classics, Tactus, ecc.).

Ha vinto 16 premi in competizioni musicali internazionali e ha suonato in importanti sale e festival, tra cui:
Carnegie Hall-Weill Recital Hall e Palazzo delle Nazioni Unite (New York), Gewandhaus-Mendelssohn Saal (Lipsia), Konzerthaus-Kleiner Saal (Berlino), Auditorium Binyanei Hauma (Gerusalemme), Sala Verdi (Milano), Prefectural Hall Alti (Kyoto), Salle Varèse (Lione), Gasteig (Monaco), Concerts de la Croix Rouge (Ginevra), Gessler Hall (Vancouver), Glenn Gould Studio (Toronto), River Concert Series (Washington), Società del Quartetto Milano, Festival Musica no Museo (Rio de Janeiro), Auditorium della Conciliazione (Roma), Festival de Carthage (Tunisi), Quintai Hall (Cina), ecc.
Ha collaborato con importanti musicisti e compositori esibendosi in Asia, Australia, Nord e Sud America, Europa e Africa.

E’ stata solista con numerose orchestre in tutto il mondo anche in importanti trasmissioni radio-televisive (per es. il Concerto di Natale trasmesso in mondovisione dalla RAI dove si è esibita accompagnata dall’Orchestra Giovanile Italiana).
Tra le collaborazioni in qualità di solista con orchestra vanno ricordati anche i seguenti progetti:
Nel 2014 ha registrato e presentato in prima esecuzione un concerto per arpa e orchestra d’archi composto da Manuel De Sica con la Filarmonica Toscanini (edito in CD per Brilliant Classics).
Nel 2018 ha presentato un nuovo concerto dedicato a lei dalla compositrice Claudia Montero. Registrato con la City of Prague Philharmonic Orchestra il concerto è stato pubblicato nell’album “Magica y Misteriosa” che ha ottenuto il Latin Grammy nel 2018 come Best Classical Album.

Nella musica contemporanea Floraleda ha eseguito le prime dei concerti per arpa e orchestra “Slovo O” di Peter Machjdik (2013) e “Loreley Impressionen” di Howard Blake (2021). Tra i progetti personali va ricordato il suo arrangiamento delle “Quattro Stagioni” di Antonio Vivaldi (in cui l’arpa sostituisce il violino solista) eseguito varie volte in Europa e Canada con notevole successo di pubblico e critica ed edito in CD da Amadeus Arte/Naxos USA nel 2021.

Dal 2015, accanto al repertorio classico, intraprende un nuovo percorso più personale nel fare musica, componendo propri brani e applicando elettronica, looper ed effetti all’arpa, per sviluppare un suono estremamente personale e una nuova identità artistica. Il suo primo progetto in questa direzione, “Darklight” (2017) ottiene unanimi consensi ed entra nelle classifiche classiche di vari paesi del mondo, portandola in tour in Australia, Spagna, Cina e Nord America. I suoi ultimi progetti discografici (“Oltremare”, “Johann Johannsson”, ecc) hanno ottenuto grande apprezzamento confermandola come una tra le arpiste con il maggior numero di ascoltatori ricorrenti che le permettono di superare il milione streaming all’anno.

Floraleda ha composto musica per il teatro e il cinema. Tra i vari progetti va ricordato “Donna non rieducabile” (con Ottavia Piccolo). Lo spettacolo ha superato le 170 repliche (dal Parlamento Europeo di Buxelles ai principali teatri italiani) ed è stato trasformato da RAI 2 in un film, presentato alla 66° Biennale del Cinema di Venezia e commercializzato in DVD da PromoMusic.
Ha composto musica per spettacoli al Planetario di Milano e collaborato con numerosi noti attori italiani in spettacoli che univano parola e musica.

A 21 anni ha ottenuto il premio Harpa Award (Praga, 1999) per il suo libro su Elias Parish Alvars (Odilia Publishing), autore romantico per cui è tutt’oggi considerata l’esperto di riferimento. I suoi articoli sono apparsi in tutto il mondo su testate giornalistiche specializzate (American Harp Journal, Harpa, World Harp Congress Review) contribuendo alla riscoperta di vari autori.

Nata a Como, ha deciso di suonare l’arpa ispirata dai dischi di Annie Challan. Ha studiato al Conservatorio di Como e si è perfezionata in Germania, Stati Uniti e Canada con Alice Giles, Alice Chalifoux e Judy Loman.

Accanto alla carriera concertistica, Floraleda ha da sempre affiancato la direzione artistica di manifestazioni culturali. E’ attualmente direttore artistico di due festival (a Como e Milano), un’etichetta discografica e delle attività culturali dell’associazione Amadeus Arte.

E’ docente di arpa al conservatorio “F. Torrefranca” di Vibo Valentia e ha tenuto masterclass in importanti istituzioni in Europa, Stati Uniti e Giappone.

English-Extended Biography

Floraleda Sacchi is regarded by critics as one of the most interesting and original harpist in the international concert panorama:
Floraleda invents a fascinating chapter of modern history of the harp” (La Repubblica), “the best harp playing ever heard” (American Record Guide) “Floraleda’s harp lends itself particularly well to the minimalist logic” (The Indipendent).

Floraleda recorded for majors (Decca, Deutsche Grammophon, etc.). Actually she records for Amadeus Arte, her own label, internationally distributed.

She won prizes at 16 competitions and performed as soloist in major halls and festivals:
Carnegie Hall-Weill Recital Hall (New York – presented by Italian Artist Found.), United Nations Palace (New York), Gewandhaus (Leipzig), Konzerthaus (Berlin), Auditorium Binyanei Hauma (Jerusalem), Sala Verdi (Milan), Matsuo Hall (Tokyo), Prefectural Hall Alti (Kyoto), Salle Varèse (Lyon), Gasteig (Munich), Concerts de la Croix Rouge (Geneva), River Concert Series (Washington), Gessler Hall (Vancouver), CBC-Glenn Gould Studio (Toronto), Società del Quartetto Milano, Festival Musica no Museo (Rio de Janeiro), Auditorium della Conciliazione (Roma), Octobre Musical (Cartage-Tunis), Quintai Hall (China), etc.
She collaborated with important musicians and composers in Asia, Australia, North and South America, Europe and Africa.

Floraleda appeared as soloist with dozens of orchestras. Some special project should be mentioned as:
In 2014 she recorded a new concerto by Manuel De Sica with Filarmonica Toscanini published by Brilliant Classics.
In 2018 she premiered a concerto dedicated to her by composer Claudia Montero. Recorded with The City of Prague Philharmonic Orchestra the concerto was included in the album “Magica y Misteriosa” that received the Latin Grammy in 2018 as Best Classical Album.
Among others, should be remembered also the première of concertos for Harp and Strings “Slovo O” by Peter Machjdik (2013) and “Loreley Impressionen” by Howard Blake (2021).

Since 2015, alongside the Classical repertoire, she has embarked on a new, more personal path in making music, composing her own pieces and applying electronics, looper and effects to the harp, to develop an extremely personal sound and a new artistic identity.
Her first project in this direction, “Darklight” (2017), got outstanding reviews and hit the  the top of the Classical music chart in various countries. On January 11th 2021, the single “Primavera” reached the 19th position of Italian chart (all genres): an unprecedented result for a piece for harp and electronics. With her numerous recordings constantly appearing Floraleda is one of the most listened to harpist in the world with a constant number of audience granting her more than 1 million streams per year.

She composed music for theatre and cinema. One of the best known projects is her music for the play “Donna non rieducabile”. The show – which had more than 170 performances (including the European Parliament in Brussels to main Italian theaters) –  was transformed by RAI 2 into a movie presented at the 66th Venice Film Festival and published in DVD by PromoMusic.

When 21, she won the Harpa Award (Prague, 1999) for her book on Elias Parish Alvars, a Romantic author for whom she is still considered the reference expert. She has written several articles appeared on major harp journals (American Harp Journal, Harpa, World Harp Congress Review) contributing to expand and discover Harp repertoire.

Born in Como (Italy), Floraleda was inspired to play the harp by Annie Challan’s recordings. She studied at Como Conservatory and perfectionated in Germany, USA and Canada with Alice Giles, Alice Chalifoux and Judy Loman.

Alongside her concert career, Floraleda has always been active as artistic director of cultural events. She is currently the artistic director of two festivals (in Como and Milan), a record label and the cultural activities of the Amadeus Arte association.

She is Harp Professor at “F. Torrefranca” Conservatory (Italian University) in Vibo Valentia and she hold masterclasses in important istitutions I Europe, USA and Japan.

Download Press Photo HD